Hosting wordpress a 1€ Hualma

Sono sempre di più coloro che decidono di affidarsi ad esperti per l’invio di SMS commerciali con l’obiettivo di migliorare il proprio business. Ecco, appunto: esperti.

Questa parola è decisamente importante, perché deve essere chiaro a tutti un fatto molto semplice: l’efficacia dell’SMS Marketing e la capacità di questa strategia di far raggiungere gli obiettivi richiesti dal cliente non significa che sia facile da realizzare e che chiunque possa improvvisarsi un esperto in materia.

Vediamo allora di capire quali sono gli elementi fondamentali da tenere in considerazione e, soprattutto, come scrivere un SMS promozionale nel modo migliore e realizzare una campagna pubblicitaria di successo.

SMS promozionale: come scriverlo

Prima di addentraci nel discorso e spiegare in modo preciso come si scrive un SMS e quali sono gli elementi comunicativi davvero efficaci da inserire al suo interno, facciamo una premessa. La prima cosa che bisogna fare è infatti comprendere dal cliente in maniera precisa qual è il target di riferimento, vale a dire chi sono gli utenti (genere e fascia d’età) a cui si vuole rivolgere la campagna.

Non solo, perché sarà possibile filtrare ulteriormente e andare ancora più in profondità, selezionando solo coloro che, ad esempio, appartengono a specifiche fasce di reddito oppure hanno determinati interessi. Tutti questi sono elementi, essenziali, imprescindibili, anche perché andranno ad influenzare il modo in cui si deciderà di comunicare (tone of voice) e il tipo di linguaggio utilizzato.

Bene, ora possiamo iniziare a parlare di come si scrive un SMS promozionale.

La prima cosa che dovete sapere è che esistono due tipologie di SMS pubblicitario: quello a bassa e quello ad alta qualità.

Detta così può sembrare brutta, ma il termine “qualità” non si riferisce al modo in cui viene scritto il testo, ma alla possibilità o meno di scegliere il nome del mittente. In breve, prima della realizzazione di una campagna di SMS Marketing si potrà decidere se impostare un invio a bassa qualità (in questo caso, all’utente che riceverà il messaggio comparirà, come mittente, un generico numero telefonico). In alternativa, scegliendo l’alta qualità si potrà scegliere il nome del mittente; nel concreto, ciò significa che chi leggerà l’SMS potrà già scoprire dall’anteprima chi ha inviato il messaggio. Un vantaggio non da poco questo e che porta, inevitabilmente, ad un aumento del costo di invio della campagna: in primo luogo, se rappresentate un brand forte e molto conosciuto è molto probabile che l’utente sarà interessato alla vostra offerta e aprirà l’SMS; secondo, ma non meno importante, ciò che utilizzerete come nome mittente potrà anche essere utile per far capire all’utente quale sarà l’argomento del messaggio, ma anche per attirarlo e convincerlo ad aprirlo. Potrete infatti utilizzare termini come “sconti” o “saldi”, leve molto forti per convincere l’utente a cliccare e aprire.

Ma vediamo ora cosa inserire nel corpo del messaggio. Uno degli aspetti fondamentali è essere brevi e diretti: non per niente si hanno a disposizione solo 160 caratteri e, comunque, nulla vieta di non utilizzarli tutti. Se avete il dono della sintesi e riuscite a dare tutte le informazioni principali in modo chiaro, preciso, sintetico e impattante in 140-150 caratteri, meglio ancora!

Ricordate poi di utilizzare stratagemmi comunicativi che danno forza al messaggio che volete inviare: parole come “promo”, “saldi”, “sconti”, “gratis” sono molto importanti ed è fondamentale che risaltino il più possibile. Come? Sicuramente utilizzando le lettere maiuscole, che permettono a questi concetti di risaltare all’interno dell’SMS, ma anche cercando di inserirle il più possibile nella prima parte del messaggio. Questo perché, nel caso in cui alcuni utenti dovessero interrompere prematuramente la lettura del messaggio, il rischio sarebbe di non riuscire a fargli leggere la parte più interessante e che, probabilmente, potrebbe convincerli a compiere l’azione da voi voluta. A proposito di azione, siate chiari anche in questo!

Ricordate di chiudere il messaggio con un invito diretto all’utente: che si tratti di invitarlo a visitare il vostro negozio, che vogliate farlo cliccare su un link o che il vostro obiettivo sia farlo cliccare sul numero per contattarvi e ricevere maggiori informazioni su ciò che offrite, fateglielo capire in maniera diretta, senza giri di parole!

Un ultimo consiglio, prima di chiudere: non dimenticate assolutamente la leva temporale! Se ciò che offrite ha una scadenza, indicatelo chiaramente nel messaggio e invitate chi legge l’SMS ad approfittare il prima possibile dei vantaggi che offrite, prima che questi scadano.

Così facendo, e se la vostra promozione è davvero vantaggiosa, molto probabilmente riuscirete a convincere chi non è convinto del tutto e magari vorrebbe pensarci ancora un po’ ma che, pur di non perdere l’occasione, alla fine deciderà di accettare immediatamente!

Hosting wordpress a 1€ Hualma